Coltivare le fragole giganti

Chi ama le fragole non deve lasciarsi scappare l’opportunità di coltivarle in balcone o in giardino. Esistono delle fragole dalle dimensioni piuttosto accattivanti. Si tratta della fragola gigantella Maxim, la varietà della  fragaria x Ananassa; la varietà di fragole giganti è semi-precoce, offre raccolti da giugno e luglio. Le fragole giganti sono frutti dalla polpa soda, gustosa e succosa.

Come coltivare le fragole giganti, l’occorrente

  • fragole gigantelle Maxim
  • un foglio di plastica nero (o un sacchetto della spazzatura)
  • fertilizzante per fragole
  • terriccio leggero e ricco di humus

Come coltivare le fragole giganti, gli step

  • Assicurarsi che il terreno sia ben umido ma anche molto drenato
  • Stendere sul terreno un foglio di plastica nero, forato nei punti in cui si metteranno a dimora le piantine di fragole gigantella maxim. In tal modo, le piantine, beneficeranno di un maggior riscaldamento.
    Il foglio di plastica impedirà anche lo sviluppo di erbe infestanti.
  • Piantate le fragole in file parallele a uan distanza di circa 40 cm.
    La distanza tra ogni pianta deve essere di circa 30 cm.
  • Annaffiate subito dopo la messa a dimora
  • Fertilizzate le piante all’inizio della primavera.
    Scegliete un fertilizzante liquido così da agevolare l’applicazione.
  • Le fragole gigantella maxim possono essere coltivate anche in vasi o in fioriere, l’importante è mantenere i parametri di distanza tra una pianta e l’altra.

Le fragole vanno consumate subito dopo il raccolto. Dopo la raccolta, non durano molto e in frigorifero rischiano di perdere la freschezza, è possibile congelarle o usarle per la preparazione di marmellate. Le fragole sono molto salutari e contengono calcio, fosforo, vitamina B e C.

Pubblicato da Anna De Simone