Come dimagrire mangiando

Alla domanda “cosa mangiare per dimagrire“, rispondiamo: tutto! Purtroppo molti si sottopongono a diete troppo restrittive per dimagrire, fare la dieta non significa mangiare pochissimo ma nutrirsi in modo adeguato. Fare i digiuni è un grosso errore, quindi come dimagrire in poco tempo?

La domanda giusta dovrebbe essere “come dimagrire in modo efficace?”. Mangiando pochissimo, magari riusciremo a perdere peso in maniera veloce, ma allo stesso tempo perderemo anche la muscolatura corporea costringendoci successivamente a mangiare di più: il nostro organismo se viene sottoposto ad un regime ipocalorico restrittivo comincerà a bruciare i nostri muscoli per la produzione di energia. A questo punto ci poniamo ancora una domanda migliore:

Come dimagrire mangiando? Bisogna seguire delle regole fondamentali. Non abusare dei cibi che contengono molte calorie. Al massimo lasciarsi andare solo una volta a settimana.

Cuciniamo ogni giorno con meno sale e meno olio, fino quasi a non usarne, e copriamo questa “mancanza” con le spezie che preferiamo come prezzemolo, origano, basilico, pepe e, il curry. Scegliamo dei sughi vegetali per condire la pasta e del limone per insaporire l’insalata. In questo modo  mangeremo i nostri soliti cibi, ma li avremo resi meno calorici, inoltre le spezie slanciano il nostro metabolismo, molto interessante capire anche come accelerare il metabolismo.

Per dimagrire mangiando scegliamo alimenti poco calorici come la verdura che può essere mangiata in grande quantità poiché è fatta di acqua e fibre. A pranzo mangiamo anche riso e pasta con verdure a piacimento ma senza condimento. La pasta a pranzo per dimagrire? Sì, ma a cena evitiamo i carboidrati poiché essi forniscono calorie più facilmente trasformabili in grasso corporeo di sera. Privilegiamo l’olio extravergine d’oliva in minima quantità in cottura, aggiungendolo a crudo a fine cottura. La cottura infatti modifica i grassi rendendoli meno salutari. Utilizziamo metodi di cottura sani come bolliti, al vapore, in umido, alla griglia, brasati. La frittura, meglio gustarla solo occasionalmente.

Le verdure a inizio pasto grazie al basso apporto calorico e alle loro fibre, se consumate per prima spengono la fame, facilitando la digestione e depurando lo stomaco. L’avena è un cereale che può essere molto utile per dimagrire più facilmente, in quanto contiene delle sostanze che riducono l’assorbimento degli zuccheri e dei grassi contenuti negli alimenti.

Mezz’ora prima della colazione un bicchiere di acqua tiepida con il succo di un limone arrecano molti i benefici. In primis il limone depura e combatte la ritenzione idrica. Non è consigliabile per più di 3 settimane. Per ingannare la fame beviamo molta acqua, ci darà una sensazione di sazietà e sarà utile a combattere la ritenzione idrica.  Bere almeno un litro e mezzo-2 litri di liquidi al giorno, prevalentemente acqua o bevande non zuccherate, che aiutano l’organismo a depurarsi eliminando le tossine.

Durante il giorno è bene bere molto thè verde e tisane di ortica, finocchio, che aiutano la diuresi e sgonfiano la pancia. La mattina, a digiuno, pratichiamo movimento o cyclette. Evitiamo di restare troppe ore senza mangiare, si rallenta il metabolismo. Per mantenerlo sempre attivo e bruciare grassi è consigliabile mangiare poco, ma più spesso.

Durante la doccia, alterniamo getti di acqua calda e fredda su tutta la lunghezza della gamba, questo accorgimento ci aiuterà a tonificare la pelle ed riattivare la circolazione sanguigna, inoltre è utilissimo per ovviare al problema delle gambe pesanti. Subito dopo la doccia è un toccasana per tutto il corpo l’applicazione di olio di mandorle dolci, che combatte le smagliature da dimagrimento tipiche di seno, cosce e fianchi, tonifica, lenisce, nutre la pelle.

Un altro consiglio è quello di assumere delle compresse che aiutino ad assorbire le calorie, le cosiddette “pillole dimagranti“. Quali scegliere?

XLS MEDICALCarboBlocker 60, sono compresse che assorbono le calorie dei carboidrati. La riduzione delle calorie arriva al 25% e agisce grazie ad un complesso glicoproteico, il PhaseLite, che abbassa il livello glicemico nel plasma e aiuta a combattere gli attacchi di fame.

XLS Day Nifght un integratore alimentare di origine vegetale, che aiuta a perdere peso nelle diete ipocaloriche. Le compresse contengono 4 principi attivi di origine naturale e aiutano a prevenire gonfiore, attacchi di fame e accumulo adiposo.

In conclusione, dimagrire mangiando è possibile: basta solo tenere conto dei nostri suggerimenti.

Potrebbe interessarti anche il nostro articolo: Come eliminare la cellulite.

Photo Credits | vivodibenessere.it

Pubblicato da Anna De Simone