Come costruire un laghetto da giardino

Hai mai sognato di avere un laghetto tutto tuo? Ora però basta sognare, anzi meglio rimboccarsi le maniche perché ora vi proporremo una guida per costruire un laghetto artificiale da giardino.

Come costruire un laghetto da giardino. Il progetto
Prima di procedere con lo scavo è bene assicurarsi se nel luogo prescelto vi sia presenza di tubazioni. È importante pure non scavare all’altezza di box o cantine: l’eccessivo peso dei laghetti può provocare fratture nei soffitti sottostanti. Per la realizzazione del laghetto artificiale ci servirà un telo morbido in PVC e assicurarsi che il telo sia abbastanza più grande rispetto allo scavo (almeno un metro in più). È consigliabile praticare uno scavo che abbia uno scalino intermedio prima del fondo, dove poter appoggiare le piante acquatiche. Per abbellire il vostro laghetto artificiale potete disporre delle pietre e delle anfore lungo tutta la circonferenza.

Come costruire un laghetto da giardino. Lo scavo
Una volta finito lo scavo, bisognerà rivestirlo con il PVC.
Coprire i bordi dello scavo con della sabbia edile o meglio con della malta.
In previsione delle piogge incessanti bisognerà creare un piccolo canale di scolo in un bordo nascosto del laghetto. Lo scarico del canale dovrà confluire in grondaia o in una zona sabbiosa altamente drenante nelle vicinanze del laghetto.

Come costruire un laghetto da giardino. L’acqua
Riempire lo scavo con acqua corrente.
Prima di mettere piante e pesci nel laghetto bisognerà aspettare che si instauri un equilibrio biologico di alghe e microorganismi all’interno dell’acqua. Inserire immediatamente una pompa a ricircolo completa di filtro che rimarrà attiva di giorno per una settimana. Questa operazione servirà a ossigenare l’acqua e a permettere la nascita di una fauna di decomposizione nelle maglie del filtro. Dopo una settimana circa sarà possibile posizionare le piante e successivamente i pesci. Il laghetto artificiale è pronto!

Sembra di difficile esecuzione? Fateci sapere.

Pubblicato da Anna De Simone il 27 settembre 2012